Fit-mammy

1° trimestre

Camminare: le principianti devono iniziare con ritmo moderato per 30 min. a giorni alterni.

Correre: offre gli stessi benefici delle passeggiate con la differenza che sollecitano di più il vostro apparato osteo-articolare e cardio-vascolare.

Pilates: il Pilates prenatale rinforza il vostro organismo e aumenta la vostra percezione del pavimento pelvico e della muscolatura addominale trasversa che interviene nel meccanismo del parto ( British Medical Journal, Aug. 12-14, 2004 ).

Yoga: può essere praticata per tutta la durata della gravidanza.
Il legame tra la mente e il corpo vi aiuta ad apprezzare le modificazioni del vostro corpo che subentrano in gravidanza.
Imparate a respirare e a rilassarvi durante il travaglio.

Acqua: le attività acquatiche risparmiano le articolazioni, migliorano la circolazione e riducono la ritenzione idrica.
Si nota inoltre un importante sollievo specialmente della schiena e verso la fine della gravidanza.
Non prolungate la vostra permanenza se acqua è troppo calda.

Ginnastica perineale: o esercizio di Kegel permette di rinforzare i muscoli utilizzati nel travaglio.
Consiste in contrazioni e rilassamenti successivi della muscolatura perineale come avviene quando si trattiene il flusso di urine.
(Mary Ann Collins, Columbus, Georgia)

2° trimestre

Aumentate l'intensità della camminata fino a raggiungere oltre 30 min. 5 volte alla settimana.
Potete protrarre le camminate giornaliere fino a un'ora al massimo evitando di stancarvi.

3° trimestre

cercate di mantenere i risultati ottenuti nel 2° trimestre di gravidanza.
Se ciò non è possibile passate a nuoto o alla cyclette.

Consigli di fitness pre-natale

  • Consultate il vostro medico prima di ogni attività fisica.
  • Assicuratevi che il vostro istruttore abbia eseguito un corso di fitness per donne in gravidanza e che sia in grado di personalizzare il vostro programma di allenamento.
  • Ricordatevi che la gravidanza non è il momento di mettervi in forma ma di mantenerla.
  • Pensate al modo più confortevole per svolgere un'attività fisica.
  • Il riscaldamento deve precedere qualsiasi attività fisica.
  • Mantenete una buona idratazione.
  • Ascoltate il vostro corpo e non superate i nuovi limiti imposti dalla gravidanza.
  • Fermatevi subito se vi sentite stanche, se compaiono vertigini o perdite ematiche.
  • Non esercitatevi nelle giornate torride, evitate il surriscaldamento.
  • Usate sempre calzature adatte e indumenti comodi, reggiseno contenitivo.
  • Non sollecitate le vostre articolazioni rese molto più lasse dalla gravidanza.
    La lassità articolare altera la nostra capacità di mantenere l'equilibrio.
    Solo le attività acquatiche non sollecitano le articolazioni.
  • Evitare gli sport ad alto rischio: sci, sci nautico, surfing, andare a cavallo, pattinaggio, sub, diving, roller blading, etc.
  • La frequenza cardiaca non deve mai superare 140 battiti al minuto.
LIBERATORIA | PRIVACY